Soluzioni

Metal Gear Rising: Revengeance PS3

Guard Duty

Al termine del filmato introduttivo, il gioco vi pone di fronte un primo plotone di soldati. È bene che sfruttiate questo primo combattimento per verificare di aver compreso alla perfezione il funzionamento della parry, strumento indispensabile per procedere nel gioco fin da queste prime fasi. Per eseguire una parry dovete premere lo stick sinistro nella direzione da cui sta arrivando il colpo - tenete d'occhio i punti rossi e i flash a video per aiutarvi - e premere il tasto dell'attacco leggero (X su Xbox 360, Quadrato su PlayStation 3). Quando vi sarete liberati dei soldati, girate l'angolo ed avvicinatevi al cancello per iniziare il primo boss fight del gioco.
Lo scontro con Metal Gear Ray rappresenta fin da subito uno scoglio difficilmente superabile per il giocatore che intenda prendere sotto gamba questo nuovo capitolo di MGS. Ancora una volta, la parry è fondamentale. L'intero scontro ruota intorno all'armatura che ricopre le gambe di Ray. Affettando un paio di volte una singola gamba, farete entrare Raiden in Blade Mode, e a quel punto potrete indebolire la gamba (la prima volta) e distruggere la torretta (la seconda volta). Ovviamente dovete ripetere questa sequenza due volte per ciascuna gamba, facendo attenzione ad evitare i suoi attacchi. La chiave per la vittoria è mantenersi il più vicino possibile a Ray, il quale naturalmente cercherà di scansarsi saltando da un lato all'altro della strada. Durante lo scontro avrete anche modo di conquistare un obiettivo affettando la sua coda: per farlo dovrete rispondere con una parry all'attacco che Ray sferra, usando appunto la coda, e poi essere lesti a colpirla con la spada. Quando sarete riusciti a mettere a segno i quattro attacchi alle gambe, Ray colpirà col braccio il suolo, dando inizio a un QTE: premete Y + B, X, Y, X, quando indicato a video per concludere lo scontro.
Spostatevi ora verso l'edificio semi-distrutto a sinistra - usate la minimappa, se non riuscite a orientarvi - e salite quindi le scale ricorrendo alla corsa ninja. Seguite Sundowner all'interno delle fognature fino a sbucare alla conclusione di un vicolo, scalate a quel punto l'edificio e preparatevi alla ripresa del boss fight.
L'arena al cui interno si svolge lo scontro è ora più piccola. Ciò da un lato è un vantaggio, poiché come detto in precedenza la vicinanza è un elemento fondamentale nell'economia di questo boss fight, ma d'altra parte rende i suoi attacchi più pericolosi. Lo scontro è molto simile al precedente, anche se questa volta il vostro bersaglio è la testa. Continuate a colpirla con la lama fino ad entrare in Blade Mode: la prima volta che ciò accade avrete modo di rimuovere l'armatura protettiva, la seconda invece potrete recidere la torretta. Continuate infine a colpire fino ad avviare un QTE: tenete premuti contemporaneamente lo stick sinistro verso l'alto e RT, quindi correte sul lato destro della torre, spostandovi a sinistra solo dopo aver superato il pilatro, a quel punto premete X per chiudere la battaglia.
Alla ripresa del gioco scalate i container lungo i vagoni per individuare e raggiungere Sundowner e Jetsream Sam. Una volta arrivati a tiro avrà inizio un combattimento scriptato che chiude l'intro del gioco.

Coup D'Etat

Muovetevi per la spiaggia, prendendo confidenza col sistema di controllo della spada affettando tutti gli oggetti che vi capitano a tiro, per il semplice gusto di farlo. Quando volete, salite le scale a destra, o scalate il muro con la corsa ninja nel caso le scale siano finite sotto la cura della vostra lama. Lì venite attaccati da tre cyborg. Questa sequenza di gioco vi dà modo di prendere confidenza con il Blade Mode's Zandatsu: colpite un nemico con la lama ed osservate il flash che il gioco riproduce sul suo corpo ferito mentre l'azione si muove al rallentatore, poi avvicinatevi ed entrando in Blade Mode colpite il quadrato rosso, dopodichè premete il tasto B per sottrarre le celle di carburante con cui risanare la vostra salute e guadagnare bonus. Al termine dello scontro avrete anche a disposizione lo Zandatsu VR tutorial. La battaglia ad ogni modo vi offre la possibilità di esercitarvi ancora con le parry. Concluso lo scontro riceverete una chiamata sul codec. Se necessario trovate della Repair Nanopaste sul resto di quest'area. Mentre vi trovate sulla passerella superiore potete provare a premere B mentre vi trovate vicini a un cyborg per eseguire una Zandats fatality. Ad ogni modo, uscite all'esterno e provate a sorprendere il cyborg alle spalle scavalcando il ponte. Scalate quindi le scatole e raggiungete la passerella, rimuovete la finestrella con la spada e uccidete di soppiatto la guardia che vi passerà sotto. Tornate quindi sui vostri passi e raggiungete l'area sulla destra, vicino alla rete. Prendete la rincorsa e con la corsa ninja sorprendete i due nemici, eliminandone magari uno istantaneamente con il tasto B premuto mentre siete ancora in aria. Parlate infine col civile e proseguite lungo il viale dove incontrate un Gekko e altri cyborg. Fate attenzione al tentativo di presa del Gekko, evidenziato dal gioco con un flash giallo. Esplorate bene i dintorni mentre avanzate per raccogliere diversi oggetti, tra cui un lanciarazzi. Più in là noterete alcuni nemici. Evitate il contatto diretto con l'intero gruppo, ma cercate di sorprenderli uno alla volta sgusciando lateralmente. In particolare, affrontate i cyborg quando non avete dei Gekko nei dintorni. I Gekko invece possono essere facilmente eliminati seguendoli di soppiatto e sorprendendoli alle spalle. Aprite poi la porta sul lato sinistro e salite le scale per avviare la cut-scene che si svolge in corridoio prima del boss fight.
Se a questo punto del gioco ancora non riuscite a padroneggiare la parry, uscite dalla partita e ri-iniziate dal prologo. L'intero scontro con Blade Wolf si gioca sull'uso di parry in risposta ai suoi attacchi. Non c'è semplicemente modo di superarlo con altre vie. Mettete dunque alla prova i vostri riflessi e preparatevi all'ingresso in scena di tre cyborg e un Gekko dopo aver arrecato abbastanza danno a Blade Wolf. Al termine della battaglia raccogliete gli item che trovate all'interno della cassa al suolo - da affettare, ovviamente - e abbattete la porta per trovare 500 BP prima di proseguire lungo il viale. Approfittate dei sacchi di sabbia che fungono da copertura per tendere agguati alle guardie: le altre due, protette da scudo più avanti, dovrete assalirle. Se siete rapidi potreste riuscire a coglierle di sorpresa alle spalle rompendo così il loro scudo. Irrompete successivamente sul ponte utilizzando la corsa ninja: quando Raiden cade, premete rapidamente Y per poi riprendere di scatto la corsa ninja. Il gioco ora vi mette faccia a faccia con un elicottero. Se volete potete usare i missili che trovate nell'area, altrimenti arrampicatevi sui detriti e colpite due o tre volte il mezzo, costringendolo così a sparare dei missili: ora muovendovi verso i missili e premendo RT potrete camminarci sopra ed entrare in Blade Mode per fare a pezzi l'elicottero.
Proseguite al di sotto del viadotto e tenetevi vicini agli edifici, salite e usare l'AR Mode per individuare i cyborg che tengono in ostaggio un civile e lanciate una granata EM verso di loro. Cercate ad ogni modo di portare lo scontro lontano dal civile. Raccogliete poi il lanciarazzi vicino al cancello e tornate sui vostri passi, rimanendo sulla sinistra per cogliere di sorpresa la prima delle tre guardie. Il vostro obiettivo è la mano del comandante, che si trova dietro il mezzo blindato: feritelo con la lama, poi in Blade Mode recidete l'arto. Non sarà l'ultima mano sinistra che dovrete tagliare: il gioco vi avviserà quando incontrerete un altro comandante da amputare.
Tornate ora nel luogo dove avete affrontato l'elicottero per avviare un'altra battaglia, poi proseguite oltre il cancello dove affrontate altri cyborg. Entrate successivamente nell'edificio e salite all'ultimo piano, da lì passate al palazzo di fronte ed attendete che la guardia vi volti le spalle per eliminarla, poi scattate verso la seconda e tagliatele la mano sinistra. Uccidete anche l'ultima guardia sul tetto di un altro edificio, poi spostatevi nell'ampio spazio dove venite attaccati da Gekko e cyborg. Volendo, in questa occasione potete optare per l'eliminazione stealth di entrambi. Attivate quindi l'AR per individuare i cyborg nell'edificio. Attendete che un primo cyborg esca sul lato destro, poi sorprendete gli altri a sinistra. Avanzate poi per ricevere la chiamata di Boris che vi dice di raggiungere la piazza per affrontare due Hammerhead. Contro di loro usate il più possibile la corsa ninja per passar loro sotto e colpirli in salto. Quando avrete vinto la battaglia, proseguite giù per il sentiero, oltre la barriera, dove venite assaliti da altri nemici. Fate attenzione ai fastidiosi mini Gekko, poi salite sopra i container e affettate le ventole per proseguire in un ambiente ora pieno di torrette e laser.
Superate le prime due stanze usando il visore AR per vedere i laser. Giunti nel salone eliminate la torretta sul pilastro sulla destra, poi quella in diagonale sull'altro lato, e a quel punto salite con circospezione le scale. Usate il punto in cima come base per eliminare le torrette che si allontanano e tornare lì al sicuro. Studiate i movimenti delle guardie ed eliminatele quando vi voltano le spalle: fate attenzione, una di esse contiene un chip nella mano sinistra che dovete rimuovere. Salite poi al piano di sopra per iniziare lo scontro col boss.
Lo scontro con Mistral è reso complicato dalla presenza di numerosi mini Gekko. Sappiate tuttavia che qualora li eliminiate tutti, ne spawnerà un nuovo gruppo, perciò lasciatene almeno uno in vita. Sfruttate le occasioni in cui potete affettare il palo di Mistral in Blade Mode. Le dinamiche sono le solite: parry e contrattacco, apportando il grosso dei danni in Blade Mode. Le tre fasi della boss battle sono intervallate da un QTE.

Research Facility

Andate dritti al bivio per una cassa, poi prendete l'altra diramazione e incontrate i Mastiff. Nuovi nemici, vecchia strategia: parry e schivate, facendo attenzione ai flash. Salite la breve rampa di scale e affrontate altri Mastiff, poi tagliate la recinzione a sinistra e lanciatevi nella parte inferiore delle fognature. Fate attenzione ai mini Gekko che scendono dal soffitto. Sul fondo aprite il cancello a colpi di lama e saltate nuovamente di sotto. Lì vi attendono tre Raptor. Sono ostici, affrontateli uno alla volta e fate attenzione al flash rosa che segnala l'arrivo del loro attacco stordente. Proseguite verso l'area seguente e, se volete, mantenetevi sulla sinistra per cercare di sfuggire allo sguardo dei Mastiff. Attivate dunque l'AR ed attendete il momento propizio per colpire di soppiatto. Fate attenzione, se volete recuperare il data storage in questa ambientazione non tagliate il ponte. Tornando indietro sui vostri passi potete svolgere una ranked battle contro alcune Vodomjercka e un gruppetto di mini Gekko. In ogni caso, aprite la porta in fondo all'area dove avete affrontato i Mastiff e affrontate un Vodomjercka che controlla l'area in circolo. Fate attenzione, perché dopo il primo ne appariranno altre tre. Individuate successivamente la porta usando l'AR nella zona a nord. Fatevi quindi strada verso il livello superiore eliminando le torrette. Oltre la porta in cima alle scale vi aspetta un'altra ranked battle, che è possibile affrontare completamente in modalità stealth, a patto però di studiare con attenzione i loro movimenti. Sappiate comunque che il timer parte nel momento in cui aprite la porta.
Dopo aver aperto la porta al suolo, sarete ora coinvolti in una battaglia con sei cyborg: in questa occasione il pole-arm si rivelerà molto utile. Eliminate subito quelli armati di pistola, ma assicuratevi di individuare a inizio scontro quello che nasconde un ID nella mano sinistra, che dovrete naturalmente recidere con attenzione. Aprite infine la cassa in fondo al corridoio e attivate uno dei mini Gekko sullo scaffale per proseguire. Nell'area successiva potete sbloccare due obiettivi: il primo richiede di stendere tutte e cinque le guardie, il secondo di trovare i cinque mini Gekko. Per l'obiettivo delle guardie dovrete muovervi nell'ombra, seguendo le indicazioni del radar, e colpirle alle spalle. Ovviamente potete massacrare tutti e proseguire se non vi interessano gli obiettivi.
Proseguendo, fate attenzione alla guardia sulla passerella, a cui dovrete recidere la mano sinistra, poi aprite la porta a nord ed avanzate, cercando gli oggetti nascosti prima della boss battle. Contro GRAD sfruttate il riparo offerto dal grosso bidone se siete in difficoltà. Attaccatelo e usate le parry fino ad entrare in Blade Mode per arrecare danni più consistente. A fine scontro rimarrà stordito alcuni secondi, dandovi tempo di entrare due volte in Blade Mode e finirlo. Al termine del boss fight fate attenzione ai cyborg che vi attendono dietro l'angolo: gettate una granata alla cieca e poi finiteli. Uno di loro ha un chip nella mano sinistra, usate l'AR per individuarlo.

Mile High

Attaccate i dieci cyborg, individuando quello a cui dovete recidere la mano sinistra, poi fate attenzione agli altri due che spuntano alle vostre spalle. Oltre incontrate due GRAD, che tuttavia rappresentano una versione ammorbidita del boss affrontato poco fa. Prendetevi poi qualche istante per seguire i movimenti delle guardie più in là. Sono quattro in totale e ancora una volta potete prenderle singolarmente ed eliminarle senza fare rumore, sbucando alle loro spalle. Una di loro cela un ID nella mano sinistra. Al termine dello scontro esplorate per bene l'area per raccogliere ogni oggetto nascosto. Quando siete pronti, aprite la porta dell'ascensore e salite al piano superiore per scovare altri oggetti, fino agli uffici, dove vi imbattete in alcuni Gekko. Oltre il corridoio vi attendono dei cyborg, alcuni armati di RPG. Cercate di non allontanarvi troppo dal punto attraverso cui siete entrati nell'area, per sfruttare il vantaggio ambientale. Ricorrete inizialmente all'AR per scovare il cyborg che nasconde un chip nella mano sinistra.
Raggiungete il tetto grazie all'ascensore, esplorate la zona, poi salite in cima alle casse e guardate di sotto per attendere l'arrivo di una guardia che potete eliminare saltandogli addosso. Procedete poi all'eliminazione delle altre guardie. Notate tra tutte quella che fissa il baratro, verso cui naturalmente può essere spinta, e l'ultima che raggiungete dopo una breve scalata, la quale ha un chip inserito nella mano sinistra. Raggiungete il prossimo gruppo di tetti saltando dalla piattaforma rossa. Se volete, raccogliete la scatola a sinistra che contiene 200 BP, ma sappiate che così facendo attiverete una battaglia opzionale con Slider e Cyborg. Avanzate e salite le scale poi per imbattervi in un altro gruppo di nemici: occupatevi prima degli Slider, dopodichè provate a isolare i cyborg rimanenti affrontandoli uno alla volta. Avanzando compaiono anche degli Hammerhead, ma guardando nei paraggi potete trovare un Homing Missile da utilizzare a vostro vantaggio. Saltate successivamente sul gruppo di tetti seguente ed eliminate subito la guardia sotto di voi. Salvate poi il civile assediato dai cyborg lanciando prima una EM Granade, per poi sopraggiungere e finire gli ostili con lo Zandatsu. Non rilassatevi: uno di loro ha un ID nella mano sinistra, e un cyborg accompagnato da uno Slider arriverà presto a dare man forte. Recidete infine i cavi dell'ascensore per arrivare alla ferrovia.
In quest'area è consigliabile muoversi piano, senza farsi notare dai Mastiff, e cambiare lato scavalcando i vagoni di volta in volta, mentre i nemici guardano altrove. Se vi trovate la strada sbarrata, optate per un approccio stealth ed eliminate il Mastiff che vi intralcia la via sorprendendolo alle spalle. In breve tuttavia incontrerete un Humanoid Gekko e alcuni mini-Geko che dovrete necessariamente eliminare per tornare in strada. Lì verrete immediatamente attaccati da un GRAD. Per prima cosa rifugiatevi sotto il viadotto e occupatevi lì dei cyborg, dopodichè distruggete i pilastri ed affrontate il GRAD. Arrivati alle barricate, uccidete singolarmente le tre guardie, quindi raggiungete lo spiazzo e mantenendovi sul lato destro nascondetevi alla vista della guardia finché questa non sale al piano superiore. A quel punto uscite dal nascondiglio e iniziate lo sterminio silenzioso delle guardie. Purtroppo, in breve sarete costretti ad affrontare a viso aperto almeno un cyborg e un Fenrir.
Dopo una serie di dialoghi sbarazzatevi dei cinque cyborg, quindi accettate il consiglio di Wolf e passate oltre la prossima battaglia, fuggendo e cercando di subire meno colpi possibili, perché più in là vi attende una boss battle.
Monsoon è un avversario ostico, agile e veloce, che può approfittare anche di alcuni momenti di invulnerabilità. Dovrete essere precisi e spietati nei momenti in cui può invece essere colpito, stordendolo con delle EM Granade per poi colpirlo alla testa in Blade Model. La ninja run è uno strumento fondamentale per uscire integri da questo scontro. Vi servirà infatti per sfuggire a HammerHead e detriti che vi lancerà contro quando la sua energia sarà calata al di sotto del 70%. Ormai stremato, Monsoon proverà a schiantarvi con un obelisco. Premete lo stick sinistro e RT per avviare il QTE finale.

Hostile Takeover

Superata la segreteria, venite immediatamente coinvolti in uno scontro. Occupatevi per prima cosa dei nemici armati, e preparatevi all'arrivo di un secondo Fenrirs a fine scontro. Prima della battaglia successiva potete raccogliere una miriade di oggetti affettando l'ambiente intorno a coi. Prima dell'ascensore potete utilizzare a vostro vantaggio la torretta per scremare le fila nemiche: individuate però subito il cyborg con un ID nella mano sinistra. Usciti dall'ascensore entrate nella hall e avvicinatevi al cancello. Ora tornate sui vostri passi e lanciate un oggetto nella stanza per distrarre i due cyborg e colpirli alle spalle. Distruggete dunque il Power Panel invisibile, poi usate l'Ar per individuare i due cyborg nella stanza adiacente e ucciderli. Tornate quindi in corridoio ed eliminate l'ultimo cyborg rimasto, poi distruggete il secondo Power Panel. Dopo la conversazione con Wolf procedete verso la porta vetrata e andate a destra. Usate l'AR per individuare a quali cyborg in quest'area deve essere tagliata la mano sinistra. Probabilmente, dovrete uscire dall'ombra e allertare la guardie nei paraggi per affrontare il primo Berserk Cyborg. Poco distante si trova anche il terzo e ultimo Power Panel.
La sezione seguente è consigliabile affrontarla facendo ricorso alla ninja run, sfuggendo ai nemici e afferrando lungo la strada gli oggetti che vi è possibile raccogliere, almeno fino allo scontro con il GRAD. Dopodichè fate attenzione ai cerchi rossi che indicano il punto di impatto dei missili, e muovetevi per tempo per evitarli, ritornando poi per comodità al centro del corridoio. L'ingresso nel giardino giapponese avvia subito una battaglia, nella quale i due elementi più fastidiosi sono i cyborg armati di lanciarazzi che compaiono negli angoli. Arrampicatevi poi sulle scatole per raggiungere il tetto ed eliminare furtivamente un cyborg. Nella seconda parte del giardino optate ancora una volta per l'azione stealth, eliminando uno ad uno cyborg e Mastiff. Dopo aver eliminato l'ultimo Mastiff proseguite oltre il portone, accedendo al Marshal Building. Girate l'angolo e proteggetevi dietro i bidoni per colpire alle spalle il cyborg. Ripetete questo trucchetto anche per le guardie successive, asportando la mano sinistra all'ultima. Affettate poi tutto l'affettabile e attivate l'ascensore per lanciarvi in una lunga serie di battaglie. Arrivati sani e salvi in cima, scalate il container e sgusciate nell'apertura per arrivare all'area successiva. Il comitato di benvenuto non è dei migliori: vi trovate infatti faccia a faccia con Mistral e Monsoon, per vostra fortuna si tratta però di versioni depotenziate rispetto a quelle già affrontate. Le strategie per sconfiggerli dovreste conoscerle a questo punto. Oltre vi attende la vera boss battle del livello, ma prima di arrivarci, esplorate la zona per raccogliere oggetti utili.
Per rendere sostanzialmente innocuo Sundowner continuate ad aggirarlo, rispondendo ai suoi colpi con delle parry, e colpitelo alle spalle per evitare lo scudo esplosivo. Sarà poco elegante, ma ricorrere ai calci nel sedere è davvero la strategia migliore per portare a casa lo scontro senza eccessive difficoltà. Ad ogni modo, usando il Blade Mode dopo le parry potete lentamente distruggere l'esplosivo collegato allo scudo.

Escape from Denver

Resistite alla battaglia iniziale, poi sfruttate i nascondigli per uccidere uno ad uno i tre Gekko poco più in là. Raccogliete tutti i numerosi oggetti nell'area e avanzate verso un'altra battaglia. Giunti alle scale muovetevi con furtività.Evitando di far scattare l'allarme affronterete solo dei mini-Gekko, senza che altri nemici giungano a dare man forte. Alla comparsa dei soldati ricorrete subito a una Em Granade per aprirvi la strada, quindi concentratevi sui cyborg e GRAD che bersagliano i civili. In strada sfruttate la protezione fornita dal furgone per sorprendere un primo Mastiff, ma siate pronti all'arrivo dei rinforzi su un veicolo. Usate l'AR per individuare un cyborg dietro una porta, poi spostatevi verso le barricate. Eliminate gli ultimi tre Mastiff per tornare sulla Main Street e chiudere il capitolo.

Badlands Showdown

Questo capitolo, interamente dedicato allo scontro con Jetstream Sam, si divide in tra fasi distinte. Sappiate intanto che potete spostarvi dal punto in cui inizia lo scontro ed accedere anche ad altre zone della strada che costituisce l'ambientazione. Ciò vi serve, principalmente, per scovare le quattro casse contenenti Repair Nanopaste nella zona, qualora abbiate bisogno di cure. Va ammesso tuttavia che lo scontro, a questo punto del gioco, non costituisce un grande ostacolo. Sunstream Sam dispone di due attacchi particolarmente insidiosi, la Four-Hit-Combo che richiede un discreto tempismo con le parry per essere neutralizzata e lo Sword Stab, un colpo di lama imparabile che deve essere per forza evitato.
Colpite dunque Sam fino a privarlo di un 30% di energia: da quel momento il boss ricorrerà continuamente a Dash Attack a cui dovete rispondere con una parry per entrare in Blade Mode e togliere la katana dalle sue mani. Nella seconda fase dello scontro Sam combatte a mani nude, ancora più rapido che in precedenza. Usate Dystopia per mantenervi a distanza ravvicinata e usate la solita strategia fatta di parry per arrivare al QTE che conduce alla terza e ultima fase della battaglia. Questa fase finale ricorda molto da vicina la prima, e si conclude come da tradizione con un QTE.

Assassination Attempt

Affrontate la discesa e non perdete i diversi utili oggetti che vi consentono di affrontare con più tranquillità la parte iniziale di questo ultimo livello. Sbarazzatevi poi dei tre cyborg, aprite il cancello e nascondetevi dietro il veicolo, attenendo il passaggio del cyborg corazzato per sorprenderlo e raccogliere la sua mano sinistra. Ora accedete all'hangar passando rasenti al muro di destra. All'interno naturalmente le guardie abbondano. Ancora una volta, la soluzione è la pazienza. Sfruttate i diversi nascondigli per attendere in una posizione di vantaggio e colpire alle spalle. Muovetevi facendo ricorso alla corsa ninja per arrivare al livello superiore e abbattere le guardie sulla passerella. Da lì potete godere anche di uno sguardo panoramico che vi aiuterà a programmare le vostre mosse successive. Quando l'ambiente sarà bonificato, procedete oltre il waypoint ed attivate il primo boss fight.
Lo scontro con Metal Gear Excelsu è piuttosto lineare. Evitate i suoi colpi ed affondate rapidi colpendo alle gambe. Quando avrete danneggiato a sufficienza i suoi arti, entrerete in Blade Mode. Ora attendete la visualizzazione del BMI Fatal Error ed iniziate ad affondare i colpi alla testa fino alla vittoria.
Il vero boss finale del gioco però è il senatore Armstrong. Non lasciatevi ingannare però dalla prima parte della battaglia, incredibilmente semplice. Colpite e rispondete con la parry ai suoi colpi. Come in precedenza, solo una Four-Hit-Combo e un Tackle imparabile vi metteranno in difficoltà. Ma ormai, alla fine del gioco, eseguire quattro parry di fila non dovrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile, e il Tackle può essere saltato senza particolari complicazioni. Assicuratevi solo di non usare il Falling Lighting perché, per qualche ragione, Armstrong riesce sempre a bloccarlo scagliandovi al suolo. Dopo aver perso la spada, continuate a combattere normalmente, fino all'avvio di una cut-scene. A quel punto Armstrong diventa molto più ostico e reattivo. Combattete con tenacia, optando per un atteggiamento difensivo, sfruttando tutti gli spiragli concessi, e consumate l'ultima parte di energia rimasta ad Armstrong. All'avvio del QTE finale colpite in Blade Mode i suoi pugni, poi premete Y + B, ricorrete nuovamente al Blade Mode puntando al cuore ed infine premete il tasto B. Godetevi poi il filmato conclusivo.
Congratulazioni, avete finito Metal Gear Rising: Revengeance!

Metal Gear Rising: Revengeance €34.90

Trucchi Metal Gear Rising: Revengeance PS3

Categorie Giochi

Avventura Azione Giochi di Ruolo Picchiaduro Puzzle Game Simulazione Sparatutto Survival Horror
Metal Gear Rising: Revengeance PS3

Metal Gear Rising: Revengeance PS3

Metal Gear Rising: Revengeance PS3

Metal Gear Rising: Revengeance PS3

Metal Gear Rising: Revengeance PS3